Prog Magazine: il numero 150 è online e in edicola dal 17 maggio – SOMMARIO, COMPRA & ABBONATI

Ecco il sommario di questo numero di Prog Magazine.

Registrato dal potente trio formato da Robert Fripp, Bill Bruford e dal compianto John Wetton , Red del 1974 è visto come uno dei più grandi album dei King Crimson degli anni ’70, se non IL più grande.

Eppure al momento della pubblicazione dell’album la band aveva già cessato di esistere e Robert Fripp definì il momento drammatico. Mentre Red celebra quest’anno il suo cinquantesimo anniversario e Prog raggiunge il numero 150, lo scrittore Prog e biografo dei Crimson Sid Smith parla con Fripp, Bruford e altri di questo disco e di cosa stava succedendo quando la band lo registrò.

Inoltre:

BEAT – I signori Belew, Levin, Carey e Vai resuscitano i King Crimson degli anni ’80.

Oliver Wakeman – Wakeman Jr intraprende un viaggio attraverso i mari del prog celtico con Anam Cara .

Hawkwind – Dave Brock si scrolla di dosso un brutto attacco di Covid per raccontare tutto sulle storie di Hawkwind dal tempo e dallo spazio .

Sleepmakeswaves – Trio post-rock australiano che si diverte con i riff e aggiunge qualche voce qua e là nel loro ultimo album.

The Tangent – Andy Tillison dimostra di essere una stella solitaria nella nuova uscita To Follow Polaris .

Wheel – i prog metaller anglo-finlandesi si ritrovano sull’album numero tre.

Trifecta – Nick Beggs, Craig Blundell e Adam Holzman ritornano con una maggiore fusion prog.

Six By Six – il supergruppo prog-rock è tornato con il suo secondo album, Beyond Shadowland .

Chi Distruggono gli Dei – Dream Theater? Non ne ho mai sentito parlare! Gli ex-Sons Of Apollo danno una bella scossa al prog metal con la loro nuova band.

Age of Distraction – il cantante Charlie Bramald ci aggiorna sulla nuova band Age Of Distraction, Ghost Of The Machine e altro ancora.

Anthony Phillips – Anthony Phillips, chitarrista originale dei Genesis, ricorda la band e la sua carriera da quando se n’è andato.

Crown Lands – Kevin Comeau di Crown Lands parla di un mondo prog pieno di Rush, Yes e un’ottima tazza di caffè.

Inoltre recensioni nuove e ristampe di Yes, Pink Floyd, Steve Hackett, Colosseum, The Tangent, Eivør, Bass Communion, Jon Anderson, Dave Foster Band, Edgar Broughton Band, Jean-Luc Ponty, Nektar, Maybeshewill, Tarja, Anthony Phillips, The Omnific, Nordic Giants, Brian Auger e tanti altri…

In questo numero il Winter’s End Festival e i concerti di Jethro Tull, Hawkwind, Kyros, Zombi, John Mitchell e altri.

Non hai un album dei musicisti Prog citati? Cercalo qui – CLICCA

Le migliori riviste di Spettacoli in abbonamento con sconti fino al 63%?Cercale qui – CLICCA

Abbonati o ordina la tua copia qui:

Angolo del Collezionista

Progressive Rock: CLICCA QUI.

Ascolta i classici Prog:

Lascia un commento